Master di I Livello in
Prevenzione della radicalizzazione del terrorismo e politiche per l'integrazione interreligosa e interculturale

Il Master si prefigge di fornire agli iscritti un approccio interdisciplinare alla conoscenza delle misure di deradicalizzazione del terrorismo c.d. "religioso" adottate in sede giudiziaria, nonché dei metodi di indagine e contrasto, con particolare riferimento ai profili di emergenza e alle esigenze di sicurezza nello Stato costituzionale di diritto, in uno alla promozione dell'integrazione interreligiosa e interculturale. Il Master si rivolge prevalentemente alla formazione e specializzazione di: insegnanti, educatori, dirigenti scolastici, magistrati, avvocati, ufficiali di polizia, assistenti e mediatori sociali e operatori che si occupano della protezione dei minori, lavoratori del settore sanitario, funzionari dei centri regionali per l'impiego e pubblici in generale, ricercatori, analisti di sicurezza interna dello Stato, psicologi, giornalisti. Il programma didattico involge tematiche di carattere giuridico, politico e strategico, (prevedendo anche un focus specifico sull'islam), l'individuazione delle tecniche di indagine e prevenzione, delle forme di contrasto e dei profili sociologici e mediatici del fenomeno. Infine, saranno presi in esame dei case studies.

 

Docente responsabile del modulo didattico: Nicola Colaianni

Docente responsabile del modulo didattico: Laura Sabrina Martucci

Docente responsabile del modulo didattico: Francesco Alicino

Docente responsabile del modulo didattico: Alessandro Torre e Vera Valente

Docenti responsabili del modulo didattico: Nicola Colaianni e Simona Attollino

Docente responsabile del modulo didattico: Filippo Bottalico